Convegno “Rigenerazione Urbana Partecipata”

0

Al Convegno “Rigenerazione Urbana Partecipata” dell’11 aprile a Brescia, Fondazione Nord Est racconta il caso di  “Villa e Opificio Linussio: un cantiere di rigenerazione territoriale per la Carnia“.

Il Convegno è stato organizzato nell’ambito del Progetto Cariplo “Moving Culture, Brescia – Culture in Movimento”, dal l Comune di Brescia, insieme a Urban Center Brescia e Fondazione Luigi Micheletti.

L’evento si svolgerà mercoledì 11 aprile 2018 h. 9:00 – 18:30, presso Mo.Ca, Centro per le Nuove Culture, Palazzo Martinengo Colleoni, via Moretto 78 a Brescia. Durante la giornata verranno trattati diversi temi: dalla rigenerazione delle città alla cultura come fattore di rigenerazione delle aree urbane, sino al valore della partecipazione nei processi rigenerativi.

Durante la giornata, Gianluca Toschi, ricercatore di Fondazione Nord Est, parlerà del progetto “Villa e Opificio Linussio: un cantiere di rigenerazione territoriale per la Carnia“.

QUI il programma dell’evento.

Lo studio su Villa Linussio è stato curato da Fondazione Nord Est in collaborazione con lo studio Cooprogetti, su commissione del Carnia industrial Park.

Un estratto dello studio:

“Le politiche locali finalizzate alla rigenerazione territoriale hanno vissuto, negli ultimi anni, una fase caratterizzata da grande vitalità e creatività. Nuovi fenomeni come il ritorno della manifattura negli spazi urbani, la diffusione di spazi ibridi come i coworking, nuove modalità di interazione tra cultura, musei e formazione, l’affermarsi di nuove forme di turismo, unite alla disponibilità di spazi pubblici da destinare al riuso, hanno stimolato la nascita di una nuova tipologia di interventi finalizzati alla rigenerazione territoriale.

Attraverso il progetto “Villa e Opificio Linussio”, che si ispira a questa nuova generazione di politiche per lo sviluppo locale, ci si pone l’obiettivo di segnalare una possibile svolta nella traiettoria di sviluppo della Carnia, contrassegnata, negli ultimi anni, da una pesante riduzione della popolazione e dal suo progressivo invecchiamento. “Villa e Opificio Linussio” vuole essere un crocevia capace, da una parte, di attirare risorse dall’esterno per la Carnia dall’altra di aprire la Carnia stessa a nuove opportunità di sviluppo.

Il progetto beneficia di una grandissima opportunità rappresentata dalla possibilità di utilizzare l’ex caserma Cantore a Tolmezzo che ospita Villa Linussio, uno spazio dotato di un forte potenziale simbolico per tutta la Carnia.

Grazie a un percorso partecipato che ha coinvolto a più riprese la cittadinanza, il mondo delle imprese, della cultura, della formazione e del turismo e a un’analisi comparata mirata a raccogliere le esperienze più interessanti di rigenerazione territoriale a livello mondiale, è stato possibile tracciare le linee guida dell’intervento di rigenerazione, specificando le vocazioni principali con una prima stima dei costi per la realizzazione del progetto.”

Share.