Automotive: come e dove si sta investendo?

0

McKinsey ha pubblicato uno studio sul settore dell’Automotive, che rivela quali sono al suo interno le opportunità di investimento e come i player interessati si stanno rapportando alle nuove tecnologie

E’ ormai sentire comune che la digitalizzazione stia rimodellando i tradizionali confini industriali. Molti scommettono sul fatto che uno degli effetti nel settore automotive sarà la creazione di un vero e proprio “ecosistema automobilistico”. Questo, secondo quanto riportato dall’articolo, comprenderà un sistema di player multipli che garantiranno soluzioni nuove e “multi-industry”, basate sulle nuove tecnologie.

Lo studio di McKinsey, in particolare, fa luce sull’andamento degli investimenti nel settore Automotive, e ne individua i 10 cluster principali:

Questi, dal 2010, sono stati interessati da un giro di investimenti pari a $111 miliardi.

Nell’ultimo decennio, il tasso di investimenti in mobilità è aumentato di quasi sei volte. Nel solo 2016, gli investimenti ammontavano a $ 31 miliardi, un po’ meno della metà della spesa totale in ricerca e sviluppo di tutti gli OEM (produttore di apparecchiature original) del settore automobilistico ($77 miliardi).

I cluster sono stati suddivisi nell’analisi di McKinsey secondo le 4 tecnologie principali del settore (ACES): Autonomous driving; Connectivity; Electrification; Smart mobility. Sino ad ora, il volume maggiore di investimenti ha riguardato il campo della guida autonoma, caratterizzata inoltre anche da una lunga coda di piccoli investimenti in Startup tecnologiche.

All’interno dell’articolo i dati sul resto dello studio.

Share.