Il Nord Est nella classifica europea della competitività

1

Le regioni del Nord Est nella classfica europea della competitività

La Commissione Europea ha pubblicato l’indice di competitività regionale 2016 (Regional Competitiveness Index RCI). L’indicatore, lanciato nel 2010 e pubblicato ogni tre anni, consente alle regioni di monitorare e valutare la loro evoluzione nel tempo e di confrontarsi con le altre regioni europee (qui una scheda di approfondimento).

Scorrendo la classifica stilata dalla Commissione la prima regione del Nord Est è la provincia di Trento che si colloca al 153^ posto nel ranking, segue la provincia di Bolzano (160^), il Friuli Venezia Giulia (162^), chiude il Veneto (169^ posto). Rispetto al ranking precedente, quello relativo al 2013, se si esclude la provincia di Bolzano tutte le altre regioni del Nord Est arretrano di alcune posizioni.

Le regioni del Nord Est (insieme con la Lombardia) condividono un’anomalia: sono regioni caratterizzate da un elevato PIL procapite ma da una bassa (almeno secondo l’indice europeo) competitività, in controtendenza rispetto al dato generale che vede le regioni più competitive in testa anche alla classifica della ricchezza economica.

L’indicatore di competitività regionale considera 74 indicatori che fanno riferimento a tre macro ambiti: condizioni di base, efficienza e innovazione. I valori per le quattro regioni del Nord Est sono riportati nel grafico 1.

Grafico 1 – RCI, totale e tre macro settori 2016, Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Trento e Veneto

Fonte: ns. elaborazioni su dati della Commissione Europea

I tre macro-ambiti si articolano a loro volta in 11 pilastri.  Nelle tabelle 1a, 1b e 1c sono riportati i valori relativi a ogni singolo pilastro.

Tabella 1a – Valori degli indicatori per singolo pilastro/macrosettore (in 100esimi)

Basic dimension
Institutions Macroeconomic stability* Infrastructure Health Basic Education*
Bolzano 43,0 52,5 26,5 86,0 58,8
Friuli Venezia Giulia 36,5 52,5 32,5 82,4 58,8
Trento 43,4 52,5 35,3 87,5 58,8
Veneto 30,6 52,5 46,6 86,5 58,8

*Indicatore calcolato a livello nazionale

Tabella 1b – Valori degli indicatori per singolo pilastro/macrosettore (in 100esimi)

Efficiency dimension
Higher education & lifelong learning Labour market efficiency Market size
Bolzano 51,3 78,1 35,9
Friuli Venezia Giulia 54,0 57,5 36,0
Trento 56,8 61,6 40,7
Veneto 52,5 51,1 45,2

 

Tabella 1c – Tabella 1b – Valori degli indicatori per singolo pilastro/macrosettore (in 100esimi)

Innovation dimension
Technological readiness Business sophistication Innovation
Bolzano 45,6 26,8 30,8
Friuli Venezia Giulia 44,4 39,7 42,4
Trento 45,1 36,4 40,2
Veneto 41,0 34,2 32,9

 

Le dimensioni che vedono le regioni del Nord Est in maggiore ritardo sono tre: le istituzioni, istruzione superiore e apprendimento permanente e “preparazione tecnologica”.

La prima riflette la percezione di cittadini e imprese di vivere in contesti caratterizzati da corruzione e da bassa qualità, accountability e imparzialità nell’erogazione dei servizi pubblici.

La seconda dimensione fa riferimento ai bassi livelli di popolazione nella fascia 25-64 anni di età in possesso di laurea e titoli superiori ma anche alla scarsa quota di popolazione adulta in formazione continua.

Rispetto alla preparazione tecnologica per le famiglie vengono utilizzati indicatori come l’accesso a internet, alla banda larga e la quota di persone che acquistano utilizzando il web. Per le imprese si considerano un set di indicatori che vanno dalla disponibilità delle ultime tecnologie all’utilizzo del web come canale di vendita e di acquisto passando per il trasferimento tecnologico.

Tabella 2a – Posizione delle regioni del Nord Est nel ranking per pilastro/macrosettore

Basic dimension
Institutions Macroeconomic stability* Infrastructure Health Basic Education*
Bolzano 168 21 150 63 18
Friuli Venezia Giulia 199 21 131 111 18
Trento 167 21 121 39 18
Veneto 209 21 87 58 18

Posizione rispetto alle 263 regioni considerate
* indice calcolato a livello nazionale, la posizione si riferisce ai 28 paesi considerati

Tabella 2b – Posizione delle regioni del Nord Est nel ranking per pilastro/macrosettore

Efficiency dimension
Higher education & lifelong learning Labour market efficiency Market size
Bolzano 212 52 106
Friuli Venezia Giulia 196 158 106
Trento 181 142 86
Veneto 202 185 67

Posizione rispetto alle 263 regioni considerate

Tabella 2c – Posizione delle regioni del Nord Est nel ranking per pilastro/macrosettore

Innovation dimension
Technological readiness Business sophistication Innovation
Bolzano 194 187 172
Friuli Venezia Giulia 196 103 117
Trento 195 127 128
Veneto 208 143 163

Posizione rispetto alle 263 regioni considerate

Sul fronte della salute e della ricchezza le regioni del Nord Est evidenziano, invece, indicatori positivi, che le pongono nella parte alta del ranking.

 

Rassegna stampa

Il dolomiti
Il Mattino di Padova

Condividi.